Impiego delle nuove biotecnologie per la ricostruzione estetica della piramide nasale

La ricostruzione delle perdite di sostanza a livello delle narici rappresenta una considerevole sfida chirurgica per la ridottissima disponibilità di tessuto locale in tale particolare regione anatomica.

Le metodiche ricostruttive tradizionali, quali sutura diretta, guarigione per seconda intenzione, innesti cutanei e lembi cutanei locali dimostrano, infatti, scadenti risultati cosmetici in tale sede.
La nostra scuola propone un metodo innovativo ed alternativo di ricostruzione estetica di piccole perdite di sostanza cutanea della narice basato sulla rigenerazione cutanea indotta dall’acido jaluronico.

Tale metodica permette la riparazione di perdite di sostanza cutanea relativamente ampie tramite la formazione di un tessuto realmente rigenerato le cui caratteristiche clinica mostrano una stretta somiglianza con quelle della cute locale normale. Tuttavia, la procedura proposta comporta tempi relativamente lunghi e richiede un elevato grado di copoperazione da parte del paziente. Nella nostra pratica attuale la rigenerazione cutanea indotta dall’acido jaluronico rappresenta la prima scelta per la ricostruzione cosmetica di piccoli difetti della narice nei pazienti ad elevate aspettative estetiche.

News

Dott. Curri Andrea vince il premio internazionale Carlo Alberto Bartoletti.

Congratulazione al Dott. Curri Andrea, diplomato della VI edizione.

Continua

VII Edizione: Iscrizioni chiuse il 23 febbraio 2018

Le iscrizione per la VII edizione del master si sono chiuse il 23 febbraio.
Ecco l’elenco degli ammessi.

Continua

Humana Forma Onlus

  • Sostenere la ricerca in chirurgia plastica ricostruttiva
  • Contribuire alla formazione di giovani ricercatori
  • Aiutare i pazienti bisognosi di cure chirurgiche, senza distinzione di razza, nazionalità, ceto, sesso, credo religioso e politico.
Per approfondire