La mastoplastica riduttiva

Che cos’è la mastoplastica riduttiva?

La mastoplastica riduttiva è l’intervento di riduzione delle mammelle.

Una donna può desiderare di ridurre le dimensioni del proprio seno per avere una silhouette più slanciata ed elegante. Se le mammelle, invece, sono di volume assai superiore alla norma possono causare anche disturbi funzionali quali dolenzia a livello della colonna vertebrale, macerazione ed infezione della pelle nei solchi sottomammari, presenza di vistose solcature della pelle per la compressione delle spalline del reggiseno, impedimento delle più comuni attività sportive e della ordinaria vita di relazione. Un seno voluminoso è, in genere, anche cadente.

L’intervento chirurgico di riduzione delle mammelle consente di ottenere in ogni caso un seno più alto e del volume desiderato.

All’intervento residuano inevitabilmente cicatrici cutanee: al confine tra l’areola e la restante cute della mammella, lungo il meridiano inferiore della mammella, disposto tra l’areola ed il solco sottomammario e, talvolta, anche lungo il solco sottomammario.
Nella nostra Unità, di regola, evitiamo la cicatrice orizzontale lungo il solco sottomammario.

In fase pre-operatoria si eseguono tutti gli accertamenti clinici e di laboratorio per l’esecuzione in massima sicurezza dell’intervento, che si svolge sempre in anestesia generale; si effettua di regola anche una mammografia.

La degenza post-operatoria varia tra i 2-5 giorni in funzione delle condizioni generali della paziente. Il dolore post-operatorio è modesto e ben controllato da adeguata terapia anti-dolorifica.

 Cliccare sulle immagini per ingrandirle.
Ragazza di 18 anni Riduzione di 530 grammi per lato.

Ragazza di 18 anni Riduzione di 530 grammi per lato.

Donna di 45 anniRiduzione di 600 grammi per lato.

Donna di 45 anniRiduzione di 600 grammi per lato.

Donna di 48 anni Riduzione di 950 grammi per lato.

Donna di 48 anni Riduzione di 950 grammi per lato.

Donna di 58 anni Riduzione di 1.200 grammi per lato

Donna di 58 anni
Riduzione di 1.200 grammi per lato

La medicazione effettuata in sala operatoria viene presto sostituita da un buon reggiseno ben sostenuto che dovrà essere utilizzato notte e giorno per almeno 2 mesi.
Nelle prime 2-3 settimane dopo l’intervento è buona norma astenersi da attività fisiche impegnative.

Nei casi di resezione di grandi volumi non sono infrequenti piccole complicanze quali liponecrosi (fuoriuscita di grasso mammario disciolto) e parziale deiscenza (perdita della tenuta) delle suture; in tali circostanze può rendersi necessario un intervento di ritocco di modesta entità.

Se la pelle è poco elastica, può rendersi necessario, a distanza di qualche mese, un ritocco della cicatrice verticale.
Il risultato è stabile nel tempo compatibilmente con i naturali processi di invecchiamento.

Nei casi in cui le grandi dimensioni delle mammelle siano causa di un disturbo funzionale accertato, l’intervento può essere effettuato a carico del Servizio Sanitario Nazionale.

News

Lezioni frontali Giugno 2017

Programma lezioni frontali per il mese di Giugno 2017

Continua

Lezioni frontali Marzo 2017

Programma lezioni frontali per il mese di Marzo 2017

Continua

Humana Forma Onlus

  • Sostenere la ricerca in chirurgia plastica ricostruttiva
  • Contribuire alla formazione di giovani ricercatori
  • Aiutare i pazienti bisognosi di cure chirurgiche, senza distinzione di razza, nazionalità, ceto, sesso, credo religioso e politico.
Per approfondire