Ripercussioni funzionali della mastoplastica riduttiva

La valutazione oggettiva delle ripercussioni funzionali della ipertrofia mammaria rappresenta un tema di grande attualità nella pratica chirurgica corrente.

La nostra Unità ha condotto uno studio innovativo sulla valutazione obiettiva integrata dei risultati funzionali dopo intervento di mastoplastica riduttiva tramite l’originale associazione di quattro metodiche di valutazione soggettiva ed oggettiva, sia pre-operatoriamente che a due mesi dopo l’intervento: esame clinico fisiatrico, il questionario sulla disabilità di Roland Morris, la scala di valutazione dell’equilibrio di Berg e la pedana stabilometrica statica.

Tutti i test hanno evidenziato multiple associazioni statisticamente significative tra i rispettivi risultati dimostrando concordemente un notevole miglioramento funzionale dopo un intervento di mastoplastica riduttiva.

Abbiamo potuto dimostrare che la correzione chirurgica dell’ipertrofia mammaria ha permesso sia un sollievo dal dolore cronico spinale che un miglioramento della capacità funzionale nelle attività della vita quotidiana grazie alla riorganizzazione muscolare posturale con conseguente notevole risparmio della muscolatura antigravitaria.

La riduzione del dolore a sua volta ha favorito la riduzione della rigidità antalgica con conseguente miglioramento del grado di mobilità del rachide.

Nel nostro studio il miglioramento del grado di mobilità spinale è stato dimostrato sia in flessione che in estensione.
Il recupero di un assetto posturale più favorevole con riduzione dello sbilanciamento anteriore è stato oggettivamente dimostrato dall’analisi su pedana stabilometrica statica. Pertanto nel periodo post-operatorio tutte le pazienti hanno ridotto la differenza tra il baricentro corporeo attuale e quello ideale. La valutazione su pedana stabilometrica statica ha inoltre coerentemente confermato con dati oggettivi la completa validità di una valutazione clinica fisiatrica della riduzione delle capacità funzionali nell’ipertrofia mammaria.
La valutazione su pedana stabilometrica statica potrebbe pertanto completare e supportare la diagnosi clinica delle limitazioni funzionali conseguenti ad ipertrofia mammaria con dati strumentali oggettivi.

News

Lezioni frontali Giugno 2017

Programma lezioni frontali per il mese di Giugno 2017

Continua

Lezioni frontali Marzo 2017

Programma lezioni frontali per il mese di Marzo 2017

Continua

Humana Forma Onlus

  • Sostenere la ricerca in chirurgia plastica ricostruttiva
  • Contribuire alla formazione di giovani ricercatori
  • Aiutare i pazienti bisognosi di cure chirurgiche, senza distinzione di razza, nazionalità, ceto, sesso, credo religioso e politico.
Per approfondire